Immagini in dettaglio

Quali fattori influenzano la qualità della distribuzione?

Quando si parla di qualità della distribuzione, si intende in primo luogo la distribuzione trasversale del fertilizzante per tutta la larghezza di lavoro dello spandiconcime (distanza tra ali).
Si può avere un’errata dispersione del concime da parte di uno spandiconcime  convenzionale a due dischi risultante nella eccessiva o insufficiente sovrapposizione della quantità di fertilizzante sparso, e ciò avviene quando il granulo fertilizzante vola oltre la larghezza desiderata.

Quindi occorre integrare la quantità di concime nella zona non sovrapposta nella grandezza giusta. Si tratta di scarsa distribuzione laterale. I seguenti fattori influenzano la distribuzione laterale del fertilizzante:

  • La forma e la grandezza del granulo e il peso specifico del concime
  • Regolazione dello spandiconcime, larghezza di lavoro
  • Velocità del vento

Urea Prilled
NPK 15/15/15

Forma e grandezza dei granuli e peso specifico

Oltre che a seconda della tipologia chimica, i fertilizzanti si differenziano per forma, dimensioni e peso. Si distinguono fertilizzanti prilled (alcuni tipi di urea e nitrato ammonico), granulari (Nitrato Ammonico Calcareo, concimi NP e NPK), concimi compattati (cloruro di potassio) o cristallini (solfato ammonico) .

L’urea prilled ha, con un peso specifico di 670 kg/m3, una densità inferiore a quella di altri concimi NPK come ad esempio il 15/15/15 con 1100 kg/m3. I granuli più pesanti volano più lontano nella distribuzione, con una più ampia fascia di distribuzione e una migliore distribuzione laterale.

La forma del granulo (liscio e rotondo o ruvido e spigoloso) ne influenza la traiettoria in modo diverso quando viene rilasciato dallo spandiconcime quindi ogni spandiconcime deve essere impostato sulle proprietà del granulo.

I principali produttori di fertilizzanti forniscono impostazioni per le loro macchine. Se più componenti vengono miscelati in una specifica formula, deve essere previsto un più alto tasso di errore nella distribuzione dei nutrienti. Valori di impostazione per miscele di concimi  non esistono.

Impostando le palette di entrambi i dischi una su breve e una su lunga gittata si aumenta la precisione della distribuzione

 

Impostazione dello spandiconcime e ampiezza di distribuzione

Impostando le palette una sul corto (KS) ed una sul lungo (CB) per ciascun disco dello spandiconcime, la precisione di distribuzione aumenta in quanto si ha una maggiore sovrapposizione (fig. 5)
Con palette più lunghe, il granulo resta più a lungo sul disco e cade con un angolo diverso, una maggiore accelerazione e una maggiore gittata. Le palette sono pezzi soggetti a usura. Se non vengono sostituite nel tempo, gli errori di distribuzione sono del 30% e più.

Anche se la velocità di espulsione dell’urea prilled è di 4 volte superiore rispetto al Nitrato Ammonico Granulare (CAN), la distribuzione è significativamente peggiore in caso di vento laterale.

Condizioni di ventosità

A causa del diverso peso specifico dei granuli, anche mantenendo la stessa velocità di lavoro, i diversi tipi di fertilizzante hanno traiettorie di lancio molto variabili. O viceversa, se si vogliono coprire le stesse superfici allo stesso tempo con diversi tipi di fertilizzante, come nel caso delle miscele, occorrerebbe impostare velocità dei dischi diverse per ogni granulo.

Secondo un modello sperimentale dell’Università di Scienze Applicate di Mannheim un concime NPK con un peso specifico di circa 1,1 t/m³, ad una velocità di espulsione di 25 m /s copre circa 12 metri (per ciascuna delle ali).

Per ottenere la stessa copertura con urea prilled è necessaria una velocità di espulsione 4 volte superiore pari a 100 m/ s.
I fertilizzanti più leggeri sono più facilmente soggetti all’azione del vento rispetto a quelli più pesanti: i prodotti sotto forma di prills hanno una distribuzione molto disomogenea in caso di vento laterale, mentre i fertilizzanti con un peso specifico superiore a 1 ton / m³  anche con una velocità del vento di 3,5 m/s è relativamente costante.

 

Conclusioni

I moderni spandiconcime permettono una precisa regolazione attraverso le palette mobili, o attraverso il selettore sulla quantità di fertilizzante o attraverso la scelta del disco rotante per lavorare a larghezze diverse.
Tuttavia, maggiore è la larghezza di lavoro desiderata e più importante è la scelta del concime da utilizzare. Solo granuli grossi e pesanti possono essere distribuiti omogeneamente su larghezze di lavoro di 12 metri e con qualsiasi condizione di vento.

Attenzione: le indicazioni per una precisa distribuzione dei nutrienti sono valide quando i granuli sono lisci e sferici, mentre fertilizzanti non granulari (a scaglie) vengono scaricati in una sola operazione.