Sto cercando un

concime

contentente

nutriente

per coltura

Ricerca
  • Boro (B)
    510.811
    B
  • Forma ionica
  • Anione/Catione
    B(OH)3
  • Fioritura
  • Provenienza: mare interno
  • 10-15 mm intorno alle radici

Boro

(B)

Indubbiamente è il microelemento meglio conosciuto e più comunemente applicato al mondo, poiché una sua carenza può rappresentare un elemento di disturbo per la crescita, la fertilità e la resistenza alle malattie. I terreni, dopo anni di coltivazione, tendono a diventare esausti/impoveriti e richiedono una reintegrazione di boro, specialmente per le colture sensibili. L'applicazione del boro deve essere fatta su misura, su basi agronomiche, soprattutto perché un eccesso risulta deleterio quanto una carenza.
B
Pianta
Pianta
Terreno
Terreno
Colture
Colture
Origine
Origine
Punti chiave
Punti chiave
METABOLISMO
Il boro è coinvolto nella trasformazione del nitrato in amminoacidi e rafforza lo spessore e la resistenza delle membrane cellulari
CRESCITA
Il boro svolge un ruolo chiave nella sintesi dei carboidrati e delle proteine; è perciò indispensabile nella crescita delle cellule e dei tessuti della pianta.
FERTILITÀ
Il boro contribuisce a migliorare la fertilità perché è coinvolto nella formazione delle cellule riproduttive (polline).
MECCANISMI DI ASSORBIMENTO
La pianta assorbe il boro sotto forma di idrossido borico solubile dalla soluzione circolante, in proporzione alla quantità di acqua assorbita per compensare l'evapotraspirazione. È un assorbimento piuttosto passivo, dipendente dalla quantità di boro disciolto. La cinetica di assorbimento è correlata alla concentrazione di boro nella linfa grezza. A causa della limitata traslocazione interna, le foglie inferiori spesso accumulano più boro di quelle appena formate, .
INTERAZIONI, SPECIFICITÀ
La disponibilità di boro varia a seconda delle riserve scambiabili nel terreno e in base alle condizioni climatiche stagionali: rischio di lisciviazione, attività biologica del terreno, fabbisogno fisiologico delle piante. Si noti che anche la varietà, in funzione dello sviluppo radicale e delle particolarità genetiche, può influenzare la suscettibilità alla carenza.
La fornitura di boro che origina dal terreno è ovviamente correlata al tipo di terreno. Se la roccia madre è magmatica, ne contiene molto poco. Le rocce sedimentarie, come i mari nei quali si sono formate, sono maggiormente ricche di boro. Come il potassio, anche il boro può essere trattenuto dagli strati di argilla e immesso nel ciclo di adsorbimento-desorbimento in funzione dei cambiamenti di umidità del terreno. Esistono anche dei meccanismi di blocco, da parte del ferro e dell'alluminio in un mezzo acido, o da parte del calcio in un mezzo alcalino. In aggiunta a questi meccanismi fisico-chimici, va tenuto presente che gli apporti di sostanze organiche rinnovano in modo naturale il livello di boro nei terreni. Le aziende agricole che non utilizzano letamazioni devono abitualmente applicare il boro per mezzo di concimi minerali per compensare le asportazioni.

Tabella della sensibilità

grado di sensibilità:
  • Molto

  • Corretto

  • Moderatamente

B
Barbabietola da zucchero
Grano duro
Grano
Carota
Cereals (excepted wheat)
Chicory, endive
Cavolo
Oil Seed Rape
Squash, courgette
Fibre flax
Erba medica
Corn (silage)
Corn (grain)
Melone
Olives
Leek
Canned peas
Protein peas
Patate
Grassland
Salad
Soia
Tobacco
Pomodoro
Girasole

Tabella della sensibilità & Sintomi

La carenza di boro nelle colture si manifesta con clorosi, deformità o necrosi di parti della pianta.

Eccesso & Fabbisogni

L'acido borico è un potente battericida utilizzato in modo particolare nel trattamento del legno. Anche per colture esigenti come la colza, un eccesso può comportare un calo nella resa. A livello di ecosistema, il boro viene controllato nei corpi idrici a causa del suo impatto tossico sulla riproduzione dei pesci.

Per concentrare il boro è richiesto quasi un ciclo geologico, abbastanza complesso, il che spiega perché ci sono relativamente pochi depositi sul pianeta. Il meccanismo si svolge in due fasi: dapprima una precipitazione molto lunga in una tasca interna da cui il boro fuoriesce in fumarole, quindi una cristallizzazione, con ri-solubilizzazione e concentrazione in un mare interno caldo, soggetto ad evaporazione. Il boro viene depositato sul fondo, legato al calcio o legato al sodio. Ecco perché esiste la forma borato di calcio o borato di sodio, rispettivamente.
PROCESSO DI FABBRICAZIONE
La sfida per l'industria, quindi, è quella di formulare un prodotto pronto all'uso che abbia il giusto livello di solubilità ed efficacia nutrizionale, ma che non comporti eccessi deleteri. Borealis L.A.T utilizza due metodi di produzione: uno consiste nel solubilizzare il boro con un acido e quindi nel complessarlo in una molecola organica per proteggerlo da un deterioramento troppo rapido, l'altro metodo è la micronizzazione per garantire la sua penetrazione nelle foglie durante un lasso di tempo più lungo.
CONTENUTO DEL TERRENO

Il metodo di estrazione tramite acqua calda è relativamente ben consolidato. Possiamo considerare le seguenti soglie minime: 

  • In un terreno calcareo, il contenuto minimo è 0,8 ppm
  • In un terreno a pH neutro il contenuto minimo è 0,6 ppm
  • In un terreno acido, il contenuto minimo è 0,4 ppm
CONTENUTO DI SOSTANZA ORGANICA
Una gran parte del boro solubile proviene dalla sostanza organica, perciò un basso contenuto di sostanza organica limita il potenziale di boro assimilabile nella soluzione circolante. Un contenuto di sostanza organica inferiore all'1,8% può comportare un elevato rischio di carenza.
TESSITURA
L'argilla tende a complessare il boro, trattenendolo all'interno degli strati; tuttavia esso potrà essere facilmente rilasciato. In un terreno argilloso, il potenziale di rilascio è più elevato. Al contrario, in un terreno sabbioso povero in argilla, il boro non viene trattenuto ed è soggetto a lisciviazione.
CLIMA
I periodi piovosi inducono la lisciviazione del boro. Al contrario, i periodi secchi impediscono la solubilizzazione del boro. Le aree di forte luminanza fanno diminuire la disponibilità del boro.
pH
Questo è uno dei fattori principali che determinano l'assimilabilità del boro. Questa diminuisce quando il pH del terreno aumenta e aggrava le carenze. Un pH maggiore di 6,5 induce una diminuzione nell'assimilabilità del boro. La calcitazione di un terreno acido causerà un blocco dell'elemento.